Informativa del Consiglio Notarile di Milano art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016 GDPR e art. 13 del D. Lgs. n. 196/2003 Codice in materia di protezione dei dati personali (cosiddetta Legge Privacy)

Finalità e necessità del trattamento - La raccolta dei dati

Il Consiglio Notarile è un Ente Pubblico non economico al quale è affidata dalla legge: la vigilanza sui notai del Collegio nell'esercizio della professione, nella condotta e nell'osservanza dei loro doveri; la vigilanza sulla condotta dei praticanti; la tenuta del ruolo dei notai e dei praticanti. Inoltre al Consiglio è attribuita dalla legge la funzione, quando ne viene richiesto, di favorire la composizione di contestazioni tra notai e tra notai e terzi per qualunque argomento attinente all'esercizio del notariato; inoltre emette, a richiesta delle autorità competenti, pareri sulle materie attinenti al notariato.

Il Consiglio Notarile, inoltre, svolge nei confronti delle istituzioni locali, degli altri Ordini professionali e della collettività attività di informazione sugli iscritti al Collegio, sulla loro attività e sulla sede di esercizio della professione.

Per svolgere le sue funzioni, il Consiglio Notarile deve utilizzare dati che riguardano Lei e le eventuali altre parti interessate.

Si tratta di informazioni personali e/o patrimoniali che saranno trattate in modo sia elettronico che manuale. Le informazioni, a seconda della natura dell'attività da svolgere, possono essere fornite direttamente da Lei o da altro interessato, oppure raccolte presso terzi, per lo più rivolgendosi ad archivi prevalentemente tenuti da soggetti pubblici, e più raramente privati.

Nell'ambito delle funzioni di vigilanza e disciplinari attribuite al Consiglio Notarile dalla legge, il trattamento dei dati raccolti per tali finalità deve ritenersi necessario per il perseguimento del legittimo interesse del Consiglio stesso, o di terzi.

A seconda dell'attività da svolgere il Consiglio Notarile consulterà (o farà consultare) pubblici Uffici o Registri, assumerà informazioni presso le amministrazioni e gli Uffici Pubblici e, nei casi previsti dalla legge, esaminerà gli atti e documenti presso i notai del Collegio, ricavandone le informazioni necessarie per il corretto espletamento della sua attività.

Tali informazioni, raccolte nella misura strettamente necessaria al conseguimento delle finalità per le quali sono raccolte e trattate, saranno conservate presso la sede del Consiglio Notarile per il periodo stabilito dalle rispettive normative di settore, o comunque per il tempo necessario al conseguimento delle finalità stesse

La comunicazione dei dati personali talvolta è un obbligo legale (come ad esempio nell'ambito delle funzioni disciplinari e di vigilanza attribuite dalla legge al Consiglio Notarile); senza tali informazioni il Consiglio Notarile non potrà svolgere le funzioni attribuite dalla legge o l'attività richiesta.

I dati che La riguardano sono acquisiti di volta in volta per quanto necessario ai fini delle specifiche attività da svolgere, cui restano associati nei nostri archivi, sia cartacei che informatici.

Per taluni servizi utilizziamo soggetti di nostra fiducia, in qualità di responsabili del trattamento, che svolgono per nostro conto compiti di natura tecnica e/o organizzativa. Il loro elenco è costantemente aggiornato e può consultarlo inoltrando una richiesta al Consiglio Notarile.

I dati spontaneamente forniti con l'invio del curriculum vitae verranno trattati, nei limiti della normativa sulla privacy, consentendone la visualizzazione sul sito del Consiglio Notarile di Milano esclusivamente da parte dei Notai iscritti al Collegio di Milano, Busto Arsizio, Lodi, Monza e Varese interessati alla ricerca di personale dipendente e di collaboratori, previa immissione delle proprie credenziali di accesso. Tali dati rimarranno disponibili sul sito predetto per un periodo di sei mesi dall'invio. Il Consiglio Notarile di Milano non gestisce in alcun modo i rapporti tra gli aspiranti impiegati, collaboratori o praticanti e i Notai interessati;
sul sito del Consiglio Notarile verranno visualizzati solo i dati spontaneamente forniti; la mancata indicazione dei dati personali essenziali (nome, cognome, codice fiscale, titoli di studio ed eventuali precedenti esperienze lavorative) impedirà l'immissione del curriculum sul sito del Consiglio Notarile; la mancata indicazione di altri dati (indirizzo, recapito telefonico e/o indirizzo di posta elettronica) non impedirà l'immissione del curriculum sul sito del Consiglio Notarile, ma potrebbe impedire ai Notai interessati di prendere contatto con l'utente. La conferma da parte dell'utente di aver letto la presente informativa è condizione necessaria per la ricezione da parte nostra dei dati conferiti. La informiamo che i dati personali idonei a rivelare l'origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l'adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali attinenti alla salute e alla vita sessuale sono dati sensibili e, insieme ai dati giudiziari da Lei eventualmente conferiti, non potranno essere oggetto di trattamento se non previo Suo espresso consenso scritto.

Titolare del trattamento

Il Titolare del trattamento è il Consiglio Notarile di Milano, nella persona del Presidente pro-tempore notaio Ignazio Leotta, domiciliato per la carica presso la sede del Consiglio Notarile in Milano, via Locatelli n. 5 (email: presidenza@consiglionotarilemilano.it)

Responsabile della protezione dei dati

Il Responsabile della Protezione dei Dati (DPO) è la dott.ssa Chiara Aquino, domiciliata per l'incarico presso la sede del Consiglio Notarile in Milano, via Locatelli n. 5, (email: consigliomilano@notariato.it, tel. 02/6692965).

La comunicazione dei dati

I dati raccolti non saranno diffusi e non saranno oggetto di comunicazione senza Suo esplicito consenso, salvo le comunicazioni necessarie che possono comportare la comunicazione di determinati dati a soggetti pubblici, consulenti o altri soggetti per l'adempimento degli obblighi di legge.

In particolare nell'ambito delle funzioni di vigilanza, disciplinari e di tenuta del ruolo attribuite al Consiglio Notarile dalla legge, i dati personali saranno ad esempio comunicati: agli Uffici Giudiziari, alla Commissione Regionale di Disciplina, al Consiglio Nazionale del Notariato, all'Archivio Notarile e agli altri competenti Uffici del Ministero di Giustizia, all'Agenzia delle Entrate.

Trasferimento dei dati personali

I suoi dati non saranno trasferiti né in Stati membri dell'Unione Europea né in Paesi terzi non appartenenti all'Unione Europea.

Categorie particolari di dati personali

Ai sensi degli articoli 9 e 10 del Regolamento UE n. 2016/679, Lei potrebbe conferire, al Consiglio Notarile per l'esecuzione dell'incarico dati qualificabili come "categorie particolari di dati personali"e cioè quei dati che rivelano "l'origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l'appartenenza sindacale, nonché dati genetici, dati biometrici intesi a identificare in modo univoco una persona fisica, dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all'orientamento sessuale della persona" o dati personali relativia condanne penali e reatirichiesti per legge.

Tali categorie di dati potranno essere trattate solo previo Suo libero ed esplicito consenso, manifestato in forma scritta o ai sensi dell'art. 9, paragrafo 2, lettere f) - g) del Regolamento UE n. 2016/679.

Esistenza di un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione

Il Consiglio Notarile non adotta alcun processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione di cui all'art. 22, paragrafi 2 e 4 del Regolamento UE n. 2016/679.

Accesso ai dati, rettifica e cancellazione

Lei ha diritto di accedere in ogni momento ai dati personali che La riguardano.

Allo stesso modo può richiedere la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che la riguardano o di opporsi per motivi legittimi ad un loro specifico trattamento, oltre al diritto alla portabilità dei dati ed alla revoca del consenso in qualsiasi momento senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca e fatto salvo quanto di seguito specificato per il diritto alla cancellazione, ha inoltre il diritto di proporre reclamo all'autorità di controllo individuata dalla legge italiana.

Diritto alla cancellazione (c.d. diritto all'oblio)

In ogni momento Lei potrà esercitare il diritto di ottenere la cancellazione dei dati personali, nei limiti dell'art. 17 del Regolamento UE n. 2016/679.

I dati personali non potranno essere cancellati ove siano riportati in atti o registri pubblici, che devono essere conservati inalterati nel tempo nel loro tenore originario,in quanto acquisiti:

* per l'adempimento di un obbligo legale che richieda il trattamento;

* nell'esercizio di pubblici poteri di cui è investito il titolare del trattamento;

* ai fini di archiviazione nel pubblico interesse;

* per l'accertamento, l'esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria.

Diritti dell'interessato

In ogni momento Lei potrà esercitare, ai sensi degli articoli dal 15 al 22 del Regolamento UE n. 2016/679, il diritto di:

- ottenere dal titolare del trattamento la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che la riguardano;

- chiedere al titolare del trattamento l'accesso ai dati personali;

- ottenere le informazioni relative alle finalità del trattamento; alle categorie di dati personali; ai destinatari o alle categorie di destinatari a cui i dati personali sono stati o saranno comunicati; al periodo di conservazione dei dati;

- ottenere la rettifica o la cancellazione dei dati personali o la limitazione del trattamento dei dati

- proporre reclamo a un'autorità di controllo;

- ottenere la portabilità dei dati, ossia riceverli in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico e trasmetterli a un altro titolare del trattamento senza impedimenti.

La informiamo che può esercitare i Suoi diritti con richiesta scritta inviata al Consiglio Notarile di Milano.